EMERGENZA COVID, AMATA (FDI): “PER RINNOVO CONTRATTI PERSONALE ASP MESSINA ADOTTEREBBE PROVVEDIMENTI NON IN LINEA CON QUELLI DELL’ASSESSORATO”

Palermo, 31 marzo 2022 – “Errare è umano, perseverare è diabolico. E’ strano l’atteggiamento dell’Asp di Messina nell’adottare provvedimenti che non sono in linea con le direttive dell’assessorato regionale della salute rispetto al personale impegnato nell’emergenza Covid che non è finita considerato il persistente alto numero di casi quotidiani che registriamo ogni giorno”. La denuncia arriva da Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia e componente della commissione salute dell’Ars che ha inviato una lettera all’assessore regionale alla salute Ruggero Razza.  “Apprendiamo che l’Asp Messina ha recentemente adottato atti deliberativi di proroga, senza confrontarsi con il commissario emergenza Covid di Messina, con i sindacati e con la Regione, prediligendo esclusivamente una limitata parte del personale a vario titolo coinvolto nel contrasto alla pandemia e nella campagna di vaccinazione – sottolinea Amata -. Sembrerebbe infatti si sia proceduto alla proroga urgente agli stessi termini e condizioni dei contratti dei collaboratori amministrativi assunti mediante la procedura ‘ClickDay Polime’. La proroga urgente – prosegue – avrebbe necessariamente comportato il taglio delle ore di servizio dei farmacisti e dei biologi che sarebbero state ridotte in maniera rilevante destando seria preoccupazione sulla sostenibilità del sistema assistenziale relativamente a tamponi e vaccini. Una scelta che, se confermata, appare inspiegabile in quanto non ha tenuto in debita considerazione, ad esempio, un servizio come quello dei tamponi eseguiti dai biologi nelle aree screening, considerato che soltanto ieri e limitatamente alla città di Messina sono stati eseguiti ben 1.550 test diagnostici”. “La situazione attuale – continua Amata nella lettera a Razza – impone al sistema sanitario di proseguire nell’enorme sforzo per garantire al massimo la sicurezza e le prestazioni sanitarie ai cittadini, condizione che ha indotto il governo regionale a prorogare l’impiego di uomini e strutture messi in campo sino ad oggi per fronteggiare l’emergenza.  Mi auguro che i provvedimenti dell’Asp di Messina, se effettivamente varati come abbiamo appreso – conclude Amata – possano essere rivisti anche con un’opportuna verifica dell’assessorato prevedendo un piano di proroghe contrattuali che sia equanime e modulato sull’andamento della curva pandemica nonché ai reali bisogni della provincia di Messina privilegiando l’effettività dei servizi sanitari”.

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA, AMATA (FDI): “AZIENDE DEL SETTORE AL CENTRO DELL’AGENDA POLITICA, PROFICUO INCONTRO CON ASSESSORE SCILLA PER AIUTI SPECIFICI E CONCRETI”

Palermo, 23 marzo 2022 – “Le aziende agricole sono al centro della nostra agenda politica. Fratelli d’Italia, in questa fase di grave crisi e di incertezza con un evidente alto rischio di default, è impegnata per venire incontro al tessuto produttivo agrozootecnico della Sicilia”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia che, in mattinata, ha incontrato l’assessore regionale all’agricoltura Toni Scilla, assieme a Gabriella Regalbuto, responsabile del dipartimento provinciale agricoltura di Fdi Messina. “E’ stata una riunione proficua – dice Elvira Amata -abbiamo discusso della situazione del comparto agricolo e zootecnico, ulteriormente esasperata dalla crisi delle materie prime e dal caro prezzi. L’assessore Scilla ci ha rassicurato che il governo regionale sta cercando di individuare aiuti specifici per fare fronte all’emergenza. Dalla discussione è emersa la necessità di programmare interventi mirati a sostenere e ad incentivare le produzioni agricole”, conclude Amata.  “I fondi agricoli – sottolinea Gabriella Regalbuto – devono essere spesi nelle aree agricole e per le aziende agricole. È necessario ridisegnare una strategia regionale che guardi alle produzioni ed incentivi quegli agricoltori e quegli allevatori che ancora credono in questo settore, soprattutto nelle aree più difficili della Regione”.  

A MESSINA IL COMMISSARIO LEONARDO SANTORO CON VINCI E MILIO, AMATA (FDI): “AUGURI DI BUON LAVORO, QUESTO TEMPO VENGA UTILIZZATO IN MONDO PROFICUO”

Palermo, 22 febbraio 2022 – “Conosco serietà, professionalità e competenza di Leonardo Santoro, nuovo commissario della città di Messina, e non posso che formulare a lui e ai subcommissari Mirella Vinci, sovrintendente dei Beni culturali, e Francesco Milio, viceprefetto di Messina, gli auguri di buon lavoro, con l’auspicio che questo tempo da qui alle prossime elezioni venga utilizzato in modo proficuo per il bene dei messinesi”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, dopo la nomina dell’attuale segretario generale dell’Autorità di Bacino della Regione siciliana, da parte del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, su proposta dell’assessore alle Autonomie locali, Marco Zambuto.

PNRR SANITA’, AMATA: “DISPONIBILI 40 MILIONI PER MESSINA E PROVINCIA, SCELTE CONDIVISE DA TUTTI IN BASE A PARTICOLARE OROGRAFIA DEL TERRITORIO”

Palermo, 19 febbraio 2022 – “Nell’ambito del potenziamento delle strutture sanitarie del territorio messinese previste con i 40 milioni dei fondi del Pnrr, che ammontano complessivamente a 800milioni per la Sicilia, in commissione salute ho rilevato la necessità di inserire un ospedale di comunità anche a Patti, mentre  a Lipari siamo riusciti ad inserire un centro operativo territoriale e per Montalbano Elicona, su mia proposta, dovrebbe sorgere una casa di comunità, la cui fattibilità tecnica è alla valutazione degli uffici dell’Asp”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars e componente della commissione salute, che prosegue nell’impegno incessante di rafforzare la sanità pubblica a Messina e provincia.

Per il territorio messinese sono previsti complessivamente oggi 6 ospedali di comunità con 20 posti-letto, 18 case di comunità e 6 centri operativi territoriali. In particolare, gli ospedali di comunità saranno realizzati a Messina, Milazzo, Taormina, Barcellona, Sant’Agata di Militello e, infine, Patti. “Gli ospedali di comunità – spiega Amata – serviranno come rete di collegamento e andranno ad integrare il lavoro degli altri nosocomi”.

Le case di comunità saranno così distribuite: 2 a Messina; poi, Taormina, Barcellona, Milazzo, Lipari, Santa Domenica Vittoria, Roccalumera, Valdina, Novara di Sicilia, Patti, San Piero Patti, Sant’Agata di Militello, Castell’Umberto, Capo d’Orlando, Santo Stefano di Camastra e Mistretta. “E speriamo – sottolinea Amata – come accennato Montalbano Elicona, dove ci potrebbe essere già la disponibilità di una struttura da adibire”. Infine, i centri ospedalieri territoriali saranno a Messina, Milazzo, Taormina, Barcellona, Patti, Sant’Agata di Militello e Lipari. “Le scelte sono state condivise – conclude Amata – da tutti in base anche alla particolare orografia del nostro territorio e alle strutture che l’azienda sanitaria provinciale o in mancanza il comune metterà a disposizione”.  

Ciccio Rizzo nella Direzione Nazionale di FdI

“L’ingresso dell’avvocato Ciccio RIZZO nella Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia conferma la qualità del lavoro fin qui da lui svolto, in sinergia con l’intero gruppo messinese, nel rappresentare i valori e l’impegno del partito sul territorio. Mi congratulo con Ciccio Rizzo per il prestigioso incarico nazionale”. Così Pasquale Currò, Coordinatore di Fratelli d’Italia della Città Metropolitana di Messina

CONCESSIONI BALNEARI, AMATA (FDI): “SCELTE GOVERNO DRAGHI ANCHE IN SICILIA CAUSERANNO PESANTI CONSEGUENZE ECONOMICHE E SOCIALI SU IMPRESE E LAVORATORI”

Palermo, 17  febbraio 2022 – “Saranno pesanti le conseguenze economiche e sociali con le scelte del governo nazionale sulle concessioni balneari. In Sicilia ci sono centinaia di famiglie che vivono con micromprese grazie alla gestione di tratti di litorale. Fratelli d’Italia anche in Sicilia sta dalla parte dei piccoli imprenditori che rischiano il lavoro di una vita”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fdi all’Ars in seguito al via libera all’emendamento al dl sulla concorrenza e all’applicazione della direttiva Bolkestein. “Pensiamo al numero di persone e di famiglie, che negli anni hanno investito nelle spiagge e che resteranno nelle maglie delle scelte del governo Draghi – aggiunge Amata -. E’ compito della politica tutelare gli interessi dei propri concittadini, anche al di là di norme che puntano a una pericolosa deregulation oltre che ad avvantaggiare le multinazionali straniere a caccia di affari anche in Italia. Poi non si comprende la ragione per cui in altre nazioni come Portogallo, Spagna e Croazia non ci siano stati interventi Ue. E’ nostro dovere – prosegue la capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars – intervenire a tutela delle piccole e medie imprese a conduzione familiare che rischiano di perdere tutto. Ricordiamo che abbiamo circa 3mila titolari di stabilimenti con decine di migliaia di posti di lavoro, che hanno investito, creato occupazione e valorizzato il territorio. Mi auguro dunque che si possano tutelare in occasione delle gare. In Sicilia avevamo esteso le concessioni fino al 2033 proprio a garanzia delle imprese, secondo quanto sancito dalla legge di stabilità nazionale del 2018. Sono certa che il Parlamento saprà rivedere le scelte del governo Draghi”, conclude Amata.

Mozione di sfiducia per Musumeci

Sicilia: Amata (FdI), inopportuno parlare di mozione di sfiducia per Musumeci
Palermo, 15 feb. (LaPresse) – “Parlare di mozione di sfiducia al governatore Musumeci mi sembra inopportuno. Ritengo che la Sicilia abbia problemi ben più seri in questo momento, ci sono ancora 8 mesi di mandato per concludere un percorso già iniziato e segnato anche dai due anni di pandemia. Bisogna esprimere serietà nei confronti di un popolo che sta soffrendo”. Lo ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, Elvira Amata, in merito alla mozione di sfiducia annunciata da Cateno De Luca, di Sicilia Vera, nei confronti dell’attuale governatore Nello Musumeci.

SINDACO MESSINA, AMATA (FDI): “SUBITO DIALOGO PER ELABORARE PROGRAMMA CHE SIA ADOTTATO DA CANDIDATO SINDACO DA INDIVIDUARE CON CONFRONTO COALIZIONE CENTRODESTRA”

Palermo, 15  febbraio 2022 – “Le dimissioni del sindaco di Messina Cateno De Luca impongono alla coalizione di centrodestra di avviare immediatamente un dialogo per elaborare un programma che possa essere adottato dal candidato sindaco da individuare con una riflessione e un confronto tra alleati”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars. “Sono d’accordo che alla nostra città serva un nome autorevole, che dia fiducia e freschezza, ma per arrivare al nome – aggiunge Amata – è utile condividere un percorso tra le forze di una coalizione che soltanto se unita e coesa potrà esprimere certamente il prossimo sindaco della terza città siciliana. Il confronto leale e franco tra partiti dello stesso schieramento ritengo che debba essere il primo momento indifferibile e sono certa che le forze di centrodestra accoglieranno con senso di responsabilità il mio appello che ha lo scopo di unire per costruire insieme il dopo De Luca”, conclude Amata.

ANIMALI, AMATA (FDI): “IMMAGINI ABBANDONO CANE A MESSINA IMPONGONO RIFLESSIONE, SERVE INTERVENTO REGIONE PER COMUNI, GRAZIE A POLIZIA MUNICIPALE”

Palermo, 7 febbraio 2022 – “Quanto accaduto a Campo Italia, a Messina, e documentato dal solerte Corpo di Polizia Municipale. grazie alle telecamere predisposte per altro servizio, è da condannare severamente. Le immagini dolorose che descrivono l’abbandono di quel povero cane rappresentano la necessità una riflessione e di rinnovare l’impegno della Regione Siciliana a favore dei Comuni affinché fatti vergognosi come questi non accadano più”. Lo dice Elvira Amata, capo gruppo di Fratelli d’Italia all’Ars e componente della commissione salute.

“Per quanto non possa sussistere giustificazione alcuna all’abbandono del proprio animale d’affezione – continua Amata – i Comuni devono essere pronti ad assistere anche chi, per motivi comprovati e gravi, non sia più in grado di tenere con sé il proprio animale, fornendo assistenza preventiva. Ferma restando la necessità di un canile a Messina, meglio se sanitario, e l’impegno apprezzabile del volontariato – aggiunge – sono i Comuni a dover essere aiutati e sostenuti dalla Regione affinché si potenzi la sorveglianza, l’assistenza e la lotta all’abbandono ed al randagismo. Non possono essere lasciati soli i sindaci. Non possono essere ignorati fatti di inciviltà come questi che vanno condannati e sanzionati come meritano”.

“Pertanto – conclude Elvira Amata – il mio impegno si rinnova al fine di sollecitare la Regione Siciliana perché fatti come questi non accadano mai più. La mia speranza è che si possa ritrovare quel cane ed affidarlo ad una famiglia degna, anche se il tempo che è intercorso tra il suo abbandono e la scoperta del fatto, da parte della Polizia Municipale di Messina, cui va il mio plauso per l’attività svolta, non gioca, purtroppo, a favore”.

IMPIANTI SPORTIVI, AMATA (FDI): “DISATTENZIONE HA FATTO PERDERE AD AMMINISTRAZIONE COMUNALE MESSINA POSSIBILITA’ DI ACCEDERE A FONDI REGIONALI”

Palermo, 8 febbraio 2022 – “Fa piacere leggere sulla Gazzetta del Sud di oggi che l’assessore alle Politiche Sportive Francesco Gallo del Comune di Messina sia capace di serena e franca autocritica sul proprio operato e che, addirittura, si autoinfligge un ‘sei meno’ come voto nella gestione degli impianti sportivi. Quel che dispiace è che questa disattenzione nei confronti dello sport ha fatto perdere all’amministrazione comunale della mia città una occasione importante. Sarebbe stato, infatti, possibile per Messina, che possiede numerose strutture sportive, accedere agli importanti finanziamenti regionali, oltre sessanta milioni di euro, destinati ai comuni siciliani dall’Assessorato sport turismo e spettacolo, che avrebbero potuto fare la differenza, non solo per la valutazione che l’assessore dà di sé, ma per tutta la cittadinanza. Mentre Messina è rimasta a guardare, sprecando un’opportunità, quasi tutti gli altri comuni siciliani hanno con intelligenza partecipato ai bandi. Opportunità sfuggite per l’assessore, per l’amministrazione comunale e per Messina. Come sempre, rimango a disposizione della mia città e di chi l’amministra per porre in essere azioni di comunicazione e collaborazione che fanno sempre la differenza”. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars e componente della commissione salute.